Corso Public Speaking | Feedback | Edoardo Marandola

Sono Edoardo Marandola, sono laureato in Scienze economiche e Bancarie a Siena, svolgo la professione di consulente finanziario dal 1998.

 

Un aspetto fondamentale che ha caratterizzato lo svolgere il mio lavoro è stato quello di procedere nel tempo, erroneamente, senza un valido e programmato percorso da seguire. Ho partecipato a corsi di programmazione dell’agenda, a corsi di richiesta referrals, a corsi di public speaking ma nonostante i buoni propositi non li ho mai messi in pratica. “Poi lo faccio” e così tutto nel dimenticatoio.

Un bel giorno mi viene presentata, da parte di Roberto Sestilli, la possibilità di fare l’ennesimo corso di public speaking. Mi viene detto, c’è Maurizio Zamboni, lo conosci? Il postino del programma “C’è posta per te”. Onestamente non ero entusiasta di fare l’ennesimo corso, valeva comunque la pena partecipare.

 

Le giornate di presentazione del corso sono state subito interessanti per lo spiccato rimarcare, da parte di Maurizio, gli aspetti pratici del “poter fare”. Questa cosa mi ha incuriosito e nello stesso tempo ho considerato: “Sono quasi venti anni che parlo con i clienti, vuoi che non faccia o che non sappia fare queste cose?”. Dalla teoria alla pratica, alla sfida, e mi sono messo in discussione, ho provato.

Ho costruito delle slides su un mio argomento “La tassazione delle rendite finanziarie” e mi sono riproposto di fare la mia presentazione personale davanti ai colleghi. Preparato nelle nozioni tecnico-pratiche, ma che imbarazzo, che difficoltà, che figuraccia ho fatto nel presentare le mie slides ai colleghi. Per fortuna non erano clienti. Primo insegnamento, non è semplice parlare in pubblico.

Ho rifatto tutto dall’inizio. Rielaboro le slides personalizzandole e dando ad ognuna di esse una connotazione “emozionale” per i colori e i contenuti usati, scrivo di getto tutto quello che mi viene in mente per il discorso di presentazione, senza curare la forma ma attento a rimarcare ciò che mi interessava andando a capo del rigo come se fosse l’inizio di un nuovo argomento. Il discorso, così preparato e dopo averne curata la forma, è stato fatto mio a seguito delle numerose volte in cui l’ho presentato a mia moglie, ai miei figli e ai miei amici. Li ho stressati.

 

Ero sicuro di me, andavo alla grande, non provavo imbarazzo, anzi.

Ultimo giorno del corso di public Speaking con Maurizio Zamboni, devo simulare l’incontro con i clienti, in questo caso i miei colleghi. Sono emozionato, ma sicuro di me.

Che roba ragazzi, sono andato liscio come l’olio, perfetto, alla grande.

Creata la macchina, adesso si va in scena con i clienti.

Fisso la data dell’incontro nel mio ufficio di frosinone ed inizio ad invitare le persone che mi interessano. Dei sedici invitati, all’incontro ne vengono solo sei, di cui due nuovi potenziali clienti.

Faccio la presentazione, ricevo il plauso dei presenti che intrattengo subito dopo con un apericena.

Risultati ottenuti dalla riunione. Raccolta totale cash 295.000,00 euro, 4000,00 ca di pay-out, un nuovo conto aperto e ottime possibilità da sviluppare nel tempo.

 

Ottimo risultato. Organizzo a distanza di qualche mese altro incontro. Questa volta cambio location e programmo anche buffet con impegno economico personale. Invito trentasei persone, di queste mi danno conferma ventitre con successive 18 presenze effettive in sala. Naturalmente ho rifatto lo stesso percorso sperimentato nel primo appuntamento, organizzato discorso, preparate slides e stressate le mie cavie.

Risultati ottenuti più che soddisfacenti. Sette nuovi clienti, cinque dai presenti alla riunione e due riferiti. Raccolta totale 400.000,00 con un pay-out di circa 8000,00.

A questo punto, direi che le mie conclusioni personali sono senza dubbio positive. So parlare in pubblico? NO. Conosco però la strada da percorrere e cosa devo fare per migliorare, ma soprattutto ho una persona competente e disponibile a cui posso chiedere in caso di bisogno.

 

Un grazie a Roberto Sestilli e un grazie a Maurizio Zamboni per l’opportunità che a vario modo mi hanno concesso.